seguici su facebook seguici su twitter seguici su google
MENU
Sei in home - Thailandia

Thailandia

Località

Approfodimenti

TLD

Consigli generali/Cosa visitare

Consigli di viaggio e cosa visitare in Thailandia

Informazioni utili e consigli di viaggio prima di mettersi in viaggio per la Thailandia

Di seguito vi diamo alcune informazioni su alcuni consigli di viaggio necessari da sapere prima di intraprendere il viaggio nella terra del sorriso.

Prima di mettersi in viaggio è consigliabile prenotare l’albergo direttamente dall’Italia, fondamentalmente per due motivi:
✓ evitare di pagare prezzi maggiorati per le camere, una volta arrivati;
✓ assicurarsi un posto negli alberghi di un buon livello.

Non dimenticate assolutamente di stipulare un’assicurazione prima di mettervi in viaggio. In Thailandia se non hai un’assicuraziione adeguata, in caso di ricovero, dovresti avere la carta di credito come garanzia, altrimenti  senza una delle due ti lasciano tranquillamente morire. Il problema e‘ che nel secondo caso, cioe‘ nel caso in cui non abbia un’assicurazione ma dai la carta di credito e quindi paghi di tasca tua, il conto che ti presenteranno sara‘ salatissimo. Se poi hai bisogno di interventi chirurgici non ne parliamo. Ti consigliamo quindi di stipulare un’assicurazione viaggio per la Thailandia prima della partenza. Calcola qui un preventivo con un assicurazione fidata.                         

In valigia mettete abiti estivi, qualsiasi sia il periodo in cui decidiate di partire. Andranno benissimo pantaloncini, t-shirt leggere, sandali ma anche scarpe chiuse. Nonostante in alcuni periodi piova, il clima è comunque equatoriale. Se partite da novembre a gennaio – quando di sera la temperatura scende di qualche grado - aggiungete al bagaglio delle maglie, utili nel caso in cui decideste di visitare delle zone di montagna.

 

Il Bath thailandese non è convertibile in altre monete al di fuori della Thailandia, quindi ricordate che non potrete scambiare a casa i soldi che vi resteranno. Sarà molto facile trovare un bancomat, ci sono parecchi ATM lungo tutte le strade principali.

Riguardo le regole di buona educazione, in Thailandia è consigliabile rispettare la famiglia reale, così come fanno i Thailandesi. Non sono ammesse critiche ai reali, anche le più semplici e innocue, e chi esagera rischia l’arresto per “lesa maestà”. Evitate di parlare ad alta voce, puntare il dito verso qualcuno quando si parla, o peggio ancora di mettere i piedi nella direzione di persone o Buddha: nella cultura Thai sono tutti segni di cattiva educazione. Quando vi trovate su uno “Skytrain” o su altri mezzi pubblici, fate sedere anziani e bambini se non ci sono altri posti: è una buona abitudine locale, avvertita con maggiore importanza rispetto a quanto lo sia da noi in Italia.

Attenti alle droghe! Nonostante i turisti siano sempre trattati con riguardo,
per una semplice “canna” si può finire in galera. La legge thailandese è molto severa al riguardo e la polizia in questi casi non è propensa a chiudere un occhio.
Evitate qualsiasi discussione con la gente del luogo. I thailandesi sono molto pacifici, ma guai a fargli perdere la calma: non ci pensano su 2 volte prima di reagire anche molto pesantemente. Un discorso a parte vale per tutte le altre circostanze in cui si possa avere a che fare con i poliziotti. I loro salari sono abbastanza modesti e per risolvere il minimo conflitto e non essere cattivi, richiedano una sorta di “mancia”, da versare informalmente e da negoziare sul momento.

Evitate di affittare degli Scooter/Moto d’acqua. Sono spesso gestiti dai peggiori delinquenti del posto, che trovano il pretesto per dire che avete recato danni allo scooter e farvi sborsare centinaia di Euro( successo a molti Italiani). E ci sara‘ poco da discutere, dato che avrete a che fare con gente che non ha niente da perdere.

Attenzione a bere il vino, potreste avere spiacevoli sorprese quando arriva il conto! In Thailandia la bevanda degli dei è molto cara, perché il dazio sulla sua importazione è altissimo.

 

Appena arrivati all’aeroporto internazionale di Bangkok, o in quello della destinazione scelta, vi troverete a dover cambiare i soldi e cercare un taxi.
Cambiate i soldi  presso uno degli uffici dell’aeroporto, giusto una cifra minima utile alle spese iniziali. Consigliamo non più di 50 euro, perché il cambio in aeroporto non è conveniente, essendo molto più basso rispetto ai normali “Exchange” che si trovano in giro per la Thailandia. Per lo stesso motivo evitate di cambiare i soldi in hotel. Se al vostro arrivo, però,avete tempo,e preferite cambiare  più soldi, ci sono 3 uffici che garantiscono un ottimo cambio al piano di sotto dell’Airport Link, il treno che collega l’aeroporto alla citta'. Aprono alle 6 del mattino.

                                                 

 

ECCO DOVE SI TROVANO I SPORTELLI DI CAMBIO


Infine, per informazioni utili sui taxi o i mezzi per arrivare in hotel, vi rimandiamo alla pagina TRASPORTI E TELEFONIA.

Giunti in albergo e sistemati i bagagli, date una mancia di circa 50 bath (1 euro) al personale che vi avrà aiutato a portare le valigie in camera. In Thailandia eÌ una buona mancia, che naturalmente può variare in base alla categoria dell’hotel.

Se avete voglia di snack, bibite, sigarette, troverete a ogni angolo di strada dei piccoli supermercati, chiamati “7Eleven”, aperti 24 ore su 24.

 

Cosa visitare in Thailandia?

La Thailandia e' una terra che ha molto da offrire a chi desidera scoprirla, intrisa di spiritualità e tradizione ma anche aperta al nuovo e al moderno. In questo articolo alcuni dei luoghi d’interesse da visitare in Thailandia.

Impossibile non cominciare da Bangkok, la capitale, in cui vivono ben 7 milioni di persone. Restateci almeno 3 giorni, nonostante il caos e l’afa che la contraddistinguono, ne varrà la pena. La città – un misto di sacro e profano - pullula di negozi, centri commerciali, locali che al tramonto si popolano di gente in arrivo da ogni dove, pronta a divertirsi.

 

 

Zone shopping a Bangkok

Ecco i quartieri per il divertimento e quartieri per lo shopping a Bangkok che meritano una visita
✓Dusit – luogo di mercati intriso di tradizione, è la zona in cui risiedono i reali di Thailandia, ricca di edifici storici;
✓Silom – cuore pulsante della città, vicino al polmone verde “Lumpini Park”, è noto per la movida a luci rosse thailandese: divertimento e trasgressione sono assicurati soprattutto sulla Patpong road.
✓Banglampoo – zona per lo shopping, molto turistica, in cui comprare t-shirt brandizzate con pochi spiccioli. La via più animata è Khaosan Road, ma per gustare un buon “pad thai”, di quello che comprerebbero i thailandesi, vi consigliamo di battere le stradine meno chiassose del quartiere.
✓Chinatown – anche qui si può fare shopping spendendo davvero poco. Suggestiva, la “Via dei Dragoni” si insinua nel quartiere cinese caratterizzato da negozi, banchetti fumanti e profumi di ogni sorta.
✓Siam- Il centro dello shopping a Bangkok,con centri commerciali di lusso quali il Siam e il Central World,e altri centro commerciali come MBK, dove si trova di tutto,per portare a casa un souvenir. In zona anche banacarelle che vendono di tutto e negozi. Impossibile farsi mancare una visita in questa zona.
✓Nana- Quartiere a luci rosse,divertimento assicurato.
✓Chatuchak market- il mercato piu' grande della Thailandia con oltre 2000 bancarelle, dove si trova veramente di tutto, aperto nel weekend. Si consiglia di trattare sui prezzi.
Altri centri commerciali sparsi in Bangkok sono il nuovissimo Mega bang-na, il Seacon square, il Paradise, e i vari Central, Il Terminal 21, il Siam Paragon, MBK, Platinum, Emporium.

LEGGI QUI TUTTE LE INFO SU BANGKOK 

ECCO LA MAPPA DELLE FERMATE DEI TRASPORTI PUBBLICI A BANGKOK

 

Cosa visitare nei dintorni di Bangkok

L’hinterland della capitale offre località altrettanto belle. Da non perdere i mercati galleggianti di Damnoen Saduak e  Amphawa, le cascate di Erawan a Kanchanaburi, l’antica capitale Ayutthaya e lo stupendo Parco Nazionale di Khao Yai. Tutte queste mete si consiglia di raggiungerle tramite Tours da prenotare in loco o prima della partenza OFFERTE TOURS IN THAILANDIA. Poco distante da Bangkok un altro regno della vita notturna e trasgressiva – Pattaya – ben attrezzato ad accogliere i turisti ma dal mare poco convincente.C'e‘ un altro posto, quasi sconosciuto al turismo di massa, che va visitato. E‘ la Khao Luang cave( guarda il video oppure guarda l’articolo con le foto), situata nella provincia di Petchaburi. Distante da Bangkok circa 2 0re e mezza di macchina, e‘uno dei posti piu‘belli e suggestivi al mondo, non solo della Thailandia. Hua hin poi, distante da Bangkok circa 3-4 ore, e‘ una localita‘ tranquilla, ma che merita, se non altro per il pesce fresco da gustare nei ristoranti situati sul mare. Le isole non sono vicinissime, ma la piu‘lontane, situate a Sattahip, distano al massimo 3 ore di macchina. Oltre alla famosa e bella Ko Samet, troviamo Ko Si Chang raggiungibile da Siracha, e le 2 perle Ko Samae San e Ko Kham, super protette, e con delle restrizioni per l’accesso sulle 2 isole.

 

Cosa visitare nella Thailandia del Nord

Consigliamo il nord del paese a chi ama i bei paesaggi e il contatto con la natura. Questa zona, popolata sulle montagne da numerose etnie, è nota per i villaggi costruiti con casette di legno, come Chiang Mai e Chiang Rai. Da non perdere a Chiang Mai il “Wat Phrathat Suthep”, e a Chiang Rai il bellissimo tempio bianco Wat Rong Khun. Da non tralasciare il parco storico a Sukkothai.

 

Cosa visitare nella Thailandia del Sud

Il Sud del paese è altrettanto bello e affascinante, soprattutto per le sue isole: Phi Phi Islands, Koh Poda, James Bond Island, Similan islands, Koh Surin, Koh Tachai, Koh Mook, Koh Ngai, Koh Kradan, Tarutao, Ko Lipe e altre innumerevoli isole( CLICCA QUI E GUARDA IL REPORT COMPLETO SU TUTTE LE ISOLE DELLA THAILANDIA). Come arrivare in Thailandia del sud? I voli atterrano negli aeroporti di Phuket, Krabi, Suratthani, Trang, Hat Yai, da scegliere in base alle isole di destinazione.

 

Cosa visitare nel golfo della Thailandia

Anche nel Golfo della Thailandia si trovano atolli paradisiaci, come Koh Samui (ideale per single e coppie), Koh Tao (dal mare straordinario) e Koh Phangan. Quest’ultima ha un volto elegante e uno più spartano, che attrae backpackers in arrivo da tutto il mondo: da non perdere i “full moon party” sulla spiaggia, quando c’è luna piena. Ko Talu invece e‘meno conosciuta ma non meno bella. Poco battuta dal turismo assicura relax totale.

Ancora isole

Nella provincia di Trat si trovano altre isole thailandesi, piccole perle come Koh Chang , Koh Mak, ko Wai e Koh Kood. Fanno parte di un arcipelago composto da 55 isole, di cui solo queste tre sono abitate. Koh CHang è la seconda più grande del paese, Koh Mak è invece molto piccola, ricca di palme da cocco.e con belle spiagge, Koh Kood, al confine con la Cambogia, è frequentata da turisti che cercano hotel pluristellati. Ko Wai invece e‘ un’isola senza strade con 2 sole spiagge ma dal mare color turchese.

 

 

L'email inserita non valida
Iscriviti alla nostra newsletter